• Pubblicata il:
  • Autore: Stallone
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: Stallone
  • Categoria: Racconti etero

A bordo di un veliero

Ero a bordo di un veliero nel lontano 1992, arrivammo in un porto Americano, ci fu una bellissima festa a bordo. Premetto che sono un bel Uomo alto due metri e allora ero una stecca da biliardo. Tra una bevuta e altra mi si avvicino questa bellissima ragazza, e mi disse se potevamo bere un bel bicchiere di vino in disparte. Dissi di si la portai nel mio camerino! In men che non si dica mi tiro fuori il pisello lo mise nel vino e in bocca. Fu sublime , mentre operava kristin si spalanco la porta che non avevo chiuso e apparve la sua amica karin. Che fighe cazzo ,magre, tettine piccole ma sode, culetti di marmo ! Chiusi la porta a chiave e ... vi dico me le inculai a sangue, gli sborrai nella figa mi pomparono a Morte. Fu una serata o meglio nottata fantasica che tutti dovrebbero provare. La mattina presto mi diedero un bacio e se ne andarono. Non le ho mai piu riviste. Il giorno stesso partimmo con la nave e decisi di non lavarmi pre due giorni inebriato dal profumo di figa , sborra profumo e vino! lavoravo cantando. Morale una bella e sana scopata ti libera la mente ed e la medicina migliore per tutte le malattie. Un bacio atutte le Donne, grazie di esistere! Stallone.

Vota la storia:




11/02/2009 22:57

elwood

concordo con "anonimo": ma smettila di dire cazzate... approposito: benvenuto nel club dell'Aids!

10/02/2009 23:02

Chicchessia

non vedo l'ora

10/02/2009 18:50

minchione

voglio metterlo in culo a chicchessia

10/02/2009 00:17

ivana50

quanto hai di febbre?45?allora deliri!!!!!!!

09/02/2009 13:35

anonimo

smettila di dire cazzate

01/03/2009 22:19

Alfino

Però a ragione a dire che la figa toglie ogni pensiero.

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!