• Pubblicata il:
  • Autore: ELISA MOON
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: ELISA MOON
  • Categoria: Racconti trans

TRANS O LESBO? – parte I

Letizia uscì dal bagno e cominciò ad asciugarsi con un enorme e morbido accappatoio. Aveva un appuntamento con Billo e non vedeva l'ora di incontrarlo. Anche lui era molto ansioso di vederla, e soprattutto di scoparla. Era stata respinta da molti ragazzi perché loro non potevano gestire il suo segreto, ma lui no, lui la desiderava e se ne fregava dei pregiudizi.
La sua compagna di stanza, Elisa (cioè io), apparve dietro di lei allo specchio.
- Esci di nuovo con Billo, vero?
- Certo che ci esco, perché non dovrei?
- Letizia... sai cosa provo per te...
- Smettila, non posso farci niente se sono bisessuale, ho bisogno sia della figa che del cazzo, e non posso diventare improvvisamente ed esclusivamente lesbica. Te l'ho detto più di una volta.
Elisa sospirò. Vederla appena uscita dalla doccia con solo l'accappatoio, gliela faceva desiderare sempre di più. Si avvicinò e le fece scivolare le mani intorno, allontanando delicatamente l'accappatoio dal seno. Le sue mani ne approfittarono, stringendole, accarezzandole le mammelle, tirando e pizzicando i suoi capezzoli che si irrigidivano rapidamente.
Letizia sospirò di piacere, sapeva bene che la sua amica aveva delle mani che potevano fare cose meravigliosamente calde e sexy sul suo corpo. Billo probabilmente non sarebbe arrivato prima di un'ora, e le labbra di Elisa, baciandola e mordicchiandole i lati del collo, la convinsero a concedersi.
Si alzò in piedi e, mentre l'asciugamano scivolava sul pavimento, mostrò ancora una volta il suo pene virile e fascinoso.
Era una splendida transgender. Esternamente era da sempre molto femminile. C'erano stati tantissimi ragazzi/uomini che se la sarebbero scopata ben volentieri, ma lei rifiutò educatamente. Non voleva che si ripetesse quello che era successo la prima volta, quando era alla disperata ricerca di qualcosa che tutti danno per scontato, un appuntamento normale. Prima ancora di ricevere un bacio, disse a quel ragazzo che era diversa, molto diversa. Lui non le aveva creduto, pensava che stesse solamente cercando di impedirgli di sverginarla. Ma quando lei si tolse la gonna e le mutande e vide un bel cazzotto e due bei maroni, l'accompagnò immediatamente a casa. Da allora in poi aveva deciso di diventare completamente donna, e grazie ai soldi di papà e alla chirurgia estetica, mancava solo il fatale ultimo passo.
Letizia era bisessuale e l'unico etero che aveva accettato il fatto che avesse un pene era Billo.

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!